"Siamo di carta e
navighiamo dentro
un libro che non
abbiamo scritto"

Paolonarratore

Seguimi su facebook

Biografia

Mi ha partorito un’alluvione, un mercoledì d’autunno. Ho girovagato per la Toscana prima di approdare a Pisa.

Tanti anni di scoutismo, la passione per i fumetti, la competizione vissuta come una sfida per migliorare i propri limiti, il diploma di perito fisico, la fantasia come arma di distruzione di ostacoli. L’attenzione verso i più piccoli con la scelta di fare il capo scout, il servizio civile,  l’animatore di campi solari e la responsabilità di una casa famiglia per minori. Dentro ci stanno variegate esperienze. Animatore presso una residenza per anziani, educatore, ideatore del Palio Venezuelano, sollevatore di ponti mobili, giardiniere, bagnino, e, per non farmi mancare niente, ho frequentato due corsi di sceneggiatura organizzati dalla scuola Holden.

Da una decina di anni lavoro in un cooperativa sociale di Lucca, città nella quale mi sono trasferito, avventurandomi in una grande impresa: la mia famiglia.
La passione per la scrittura è esplosa con la maggiore età. All’inizio arrivano le prime poesie, poi si fa avanti qualche timido racconto. Infine, irrompe il primo romanzo: La polvere del tempo.

Ad ora ho scritto otto romanzi, cinque raccolte di poesia, una ventina di racconti e due soggetti per film. Ci sono tante storie in cantiere, però procedono lentamente. Questo mi preoccupa perché temo una citazione in tribunale da parte dei miei personaggi. Li lascio da troppo tempo dentro il mio cassetto.

Mentre loro desiderano la fama, io faccio la fame.


Dicono di me